Perdita capelli: principali cause e conseguenze

La perdita dei capelli è senza dubbio una delle problematiche che più colpisce uomini e donne per quanto riguarda la salute e la bellezza della chioma, che colpisce sia uomini e donne e può iniziare a qualsiasi età.

Sapere il modo migliore di prendersi cura dei propri capelli, è il primo modo essenziale per riuscire a prevenire la caduta più significativa di capelli, che può portare anche a calvizie e molte altre problematiche che vanno a colpire direttamente il cuoio capelluto.

Invertire il processo di caduta della chioma, oppure rallentarla, è possibile soprattutto se sappiamo quali sono i trattamenti migliori da applicare, quotidianamente o in base ai tempi indicati, ottenendo in questo modo il miglior benessere possibile, per i capelli dalla radice alle punte.

I capelli, infatti, per molte persone sono un vero e proprio simbolo di orgoglio e la loro perdita può causare dei gravi disagi a livello psicologico e sociale, oltre che far ricorrere molte persone a costosissimi trattamenti e interventi.

Inoltre, è molto importante sapere che i capelli hanno il loro ciclo di vita; quindi, non c’è da preoccuparsi eccessivamente se vediamo cadere molti capelli in determinati periodi dell’anno, specialmente durante il cambio stagione, dato che possono caderne anche fino a 100 al giorno.

Per sua natura, i capelli quando cadono hanno già un nuovo capello pronto a perdere il loro posto, creando in questo modo il loro ciclo vitale, permettendogli di rinascere continuamente. 

Perdita capelli, perché avviene 

È sempre molto importante, però, riuscire a prendersi cura nel modo migliore dei propri capelli, permettendo in questo modo la loro corretta ciclicità, evitando delle perdite più numerose del normale e l’assenza di nuovi capelli all’interno del bulbo pilifero.

Conoscere i trattamenti migliori per la propria chioma, ideali per riuscire a rispettare le sue specifiche caratteristiche, è infatti indispensabile per riuscire a sostenerli nel modo migliore, supportando la loro crescita, il volume e la lucentezza, evitando in questo modo la perdita o che si spezzino frequentemente, non permettendo di avere le lunghezze che tanto si desiderano.

perdita capelli

Per questa ragione, è essenziale conoscere la tipologia del proprio capello, rispettare la sua tipologia ed evitare l’utilizzo di prodotti eccessivamente aggressivi, che possono ripercuotersi sulla salute del cuoio capelluto, danneggiando il bulbo pilifero e, di conseguenza, la salute generale del capello.

Infatti, il cuoio capelluto è coperto da un sottile strato di sebo, conosciuto con il nome di film idrolipidico. Questo strato è indispensabile per riuscire a mantenere la protezione del bulbo pilifero, oltre che garantire la sua idratazione e passare al capello tutto il nutrimento di cui ha bisogno, evitando l’eccessiva secchezza, che può causare numerose problematiche.

Conoscere il ciclo vitale del capello e le sue caratteristiche, oltre alle cause della caduta cospicua di capelli, permetterà di prevenire nel modo migliore sfoltimenti, ma anche calvizie, mantenendo la propria chioma in perfetta salute e proteggendola, soprattutto durante i periodi più stressanti della propria vita.

Come contrastare la caduta dei capelli

Sicuramente, vedere i capelli cadere quotidianamente è qualcosa che può spaventare ma, questa situazione specialmente durante alcuni periodi dell’anno o nei momenti più complicati della vita, può sicuramente spaventarci, ma non per questa ragione bisogna preoccuparsi in modo eccessivo, in quanto la caduta dei capelli è totalmente fisiologica.

Sicuramente, dobbiamo iniziare a correre ai ripari e cercare delle terapie ideali a livello cosmetico o dermatologico, anche chiedendo il consulto di uno specialista, se questa perdita di capelli abbondante avviene quotidianamente, assistendo in questo modo a uno sfoltimento eccessivo della propria chioma.

La prima cosa da fare assolutamente, per poter ottenere nuovamente una chioma voluminosa, piena e in salute, è quello di iniziare ad avere delle abitudini mirate ed equilibrate per la cura dei capelli, ristabilendo in questo modo il corretto equilibrio del proprio cuoio capelluto, prevenendo in questo modo un peggioramento della situazione, oltre che ulteriori problematiche.

Per molte persone, la perdita dei capelli nelle donne o negli uomini può rappresentare una vera e propria problematica sociale, che fa affondare in un profondo sconforto psicologico, in quanto i capelli, da sempre, rappresentano simbolicamente la bellezza e per molte persone sono una questione di vanto.

Ad esempio, le persone dalle chiome più folte compaiono in numerose pubblicità, i capelli che sventolano al vento richiamano immagini sensuali e di persone facoltose, o che comunque sono in salute e si prendono cura della loro persona.

Il ciclo vitale del capello

Mentre dei capelli sporchi, radi o poco curati, immediatamente portano alla mente un’immagine di persone trascurate, e che non si prendono abbastanza cura della propria immagine apparendo trasandati, quando probabilmente dietro a questa situazione possono esserci numerose cause, che però non sempre ci si sofferma a indagare.

La caduta di numerosi capelli, può essere causato da moltissimi fattori, spesso ma non sempre collegati al proprio stile di vita. Ad esempio, anche la genetica per la salute dei capelli può giocare un ruolo fondamentale, in quanto se abbiamo casi di calvizie in famiglia, specialmente tra gli uomini, è importante eseguire dei trattamenti di prevenzione.

Ma prima di vedere i trattamenti migliori per evitare la loro caduta, è importante anche soffermarsi sul ciclo vitale dei capelli, per poter in questo modo conoscere la ragione e le varie cause della loro perdita, capendo anche quando non è necessario preoccuparsi di essa, in quanto rappresenta unicamente il loro ciclo vitale.

Infatti, il ciclo vitale di ogni singolo capello si suddivide in 3 specifiche frasi, che si continuano a ripetere:

  • La prima fase è l’anagen, che dura in media 7 anni e rappresenta il momento in cui il capello cresce dal bulbo pilifero
  • Il catagen, invece, è il momento in cui la crescita inizia progressivamente a rallentare, fermando in questo modo anche la vitalità del capello e anche tutte le sue funzioni, questa dura circa due settimane
  • Al termine, troviamo la fase del telogen, il momento in cui termina la vita del capello, che può durare anche più di 100 giorni, concludendosi con il distacco completo del capello.

Le cause della perdita di capelli

Dopo la fase telogen e il distacco del capello, all’interno del bulbo pilifero in cui si trovava ci sarà già un nuovo capello, pronto per riuscire a sostituirlo, evitando in questo modo le calvizie.

Quando vediamo molti capelli staccarsi e rimanere nella doccia o nella spazzola, quindi, non dobbiamo preoccuparsi eccessivamente, dato che rappresenta il ciclo fisiologico della nostra chioma, che può avvenire fino a 20 volte durante la vita di ogni persona.

Possiamo considerare quindi le perdite di capelli più consistenti, che comunque non sfociano nelle calvizie, in una vera e propria muta, rinnovando in questo modo il proprio “pelo. Inoltre, è importante considerare che queste fasi fisiologiche possono essere modificate anche da numerosi altri fattori, come ad esempio degli stimoli che provengono dall’esterno o dall’interno del proprio organismo.

Uno dei fattori più frequenti che possono portare a una perdita eccessiva di capelli, ad esempio, può essere un forte momento di stress, che inevitabilmente andrà a ripercuotersi sulla salute generale del proprio organismo.

Le cadute di capelli più evidenti, però, si verificano quando a causa di varie problematiche, al momento della caduta di uno, non ne è presente subito uno nuovo all’interno del bulbo pilifero per permettere in questo modo la sua sostituzione, creando dei buchi e sfoltendo la chioma.

I trattamenti per supportare la chioma

Nei casi in cui la caduta dei capelli inizia a preoccupare, soprattutto se si inizia a vedere uno sfoltimento eccessivo e dei buchi in testa, la cosa migliore da fare è quella di rivolgersi a uno specialista, identificando le cause della perdita e trovando il trattamento migliore per ogni esigenza, oltre che consigliarci degli esami approfondite per trovare ulteriori cause.

perdita di capelli

Le cause della perdita dei capelli, inoltre, possono essere collegate come detto a moltissimi fattori, che possono varare anche in base al sesso o all’età, oltre che allo stile di vita che si conduce e se sono presenti delle carenze alimentari, ma anche per una questione di genetica.

Soprattutto nel caso delle donne, la perdita dei capelli può essere un fattore riconducibile anche a cause ormonali, come ad esempio durante la menopausa, oppure può risiedere nella tipologia dei prodotti per capelli che vengono utilizzati per i vari trattamenti.

Nel caso degli ormoni, sono molto importanti per riuscire a regolare correttamente il ciclo di vita di ogni capello, infatti qualsiasi tipologia di variazione di questo equilibrio potrebbe influire direttamente sulla salute del capello. Come durante la menopausa, o nel caso di gravidanza o post parto nelle donne, ma anche l’andropausa per gli uomini.

Un altro fattore che si ripercuote inevitabilmente sulla salute dei capelli sicuramente è l’alimentazione. Quindi, prendersi cura di ciò che si mangia e del proprio stile di vita può essere una parte fondamentale per riuscire ad avere sempre una chioma sana, lucente e voluminosa, prevenendo la caduta eccessiva.

L’importanza dell’alimentazione

Non sempre è possibile però avere un’alimentazione completa con tutti i principi attivi di cui si ha bisogno, per questa ragione può essere molto utile ricorrere a degli integratori alimentari, specifici per la salute dei capelli che possono migliorare anche quella di pelle e unghie.

Questi integratori completamente naturali e sicuri per la salute solitamente contengono al loro interno delle vitamine essenziali per la salute, ad esempio la C, come la Biotina, lo zinco e molti altri importanti Sali minerali.

Inoltre, è molto importante evitare gli eccessi, come il fumo e l’abuso di alcool, ma anche uno stile di vita troppo stressante, che potrebbe riflettersi sulla salute dell’organismo, peggiorandola e aumentando il rilascio dei radicali liberi, che sono i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Anche le condizioni metereologiche esterne possono riflettersi inevitabilmente sulla salute dei propri capelli e causare la loro caduta, come l’eccessivo freddo o caldo. Fortunatamente, in commercio esistono molti prodotti protettivi specifici solari, da utilizzare per i capelli e per il cuoio capelluto, evitando in questo modo che si secchi eccessivamente.

Ma non solo, recenti studi hanno confermato che anche la vita all’interno di ambienti troppo inquinati avrà una ripercussione anche sulla salute della propria chioma, intaccandola in profondità. Per contrastare questa problematica, esistono numerosi trattamenti detox, per riuscire a migliorare attraverso il lavaggio la salute della propria chioma e del cuoio capelluto.

In questo modo, sarà possibile prevenire la caduta eccessiva dei capelli, prendendosi cura della loro salute quotidianamente, grazie a trattamenti specifici che prevengono numerose problematiche anche correlate alla salute della pelle.

Varie tipologie di caduta del capello

Quando si parla di caduta dei capelli, inoltre, è importante distinguere tra quella patologica e quella fisiologica. Finché vediamo cadere pochi capelli al giorno, infatti, è unicamente il ciclo vitale della nostra chioma che non deve assolutamente far scattare campanelli di allarme.

Se invece notiamo uno sfoltimento eccessivo della chioma e una perdita molto numerosa oltre che a ciocche, lasciando in questo modo dei buchi sulla testa e anche del fastidio al cuoio capelluto, è arrivato il momento di prendersi cura davvero dei propri capelli.

Fortunatamente, esistono molti prodotti e integratori alimentari per riuscire a supportare direttamente la salute dei capelli, aiutando anche la produzione di sebo del cuoio capelluto, proteggendo in questo modo al meglio, soprattutto nei casi di secchezza, il bulbo pilifero e permettendo ai capelli di crescere sani e forti dalla radice alle punte.