Come correre per dimagrire in modo naturale

come bisogna correre per dimagrire

L’attività quotidiana è indispensabile per il benessere psicofisico di ogni individuo, oltre che per perdere peso, ma è importante sapere come correre per dimagrire, evitando in questo modo anche danni.

Sicuramente, la corsa rappresenta un’ottima risorsa per chi desidera perdere peso in modo efficace, oltre che essere molto semplice da praticare e super economica, potendo esercitare ovunque, ma ricordandosi sempre di avere delle ottime scarpe ideali per la corsa, evitando in questo modo anche pericolosi danni alle articolazioni.

Gli esperti della corsa e del running in generale consigliano sempre di non iniziare a correre da un giorno all’altro specialmente se non si ha mai praticato questo sport, in quanto è essenziale sempre un progressivo allenamento e il riscaldamento, per evitare di farsi male, andando incontro a stiramenti muscolari.

Sicuramente, inizialmente non sarà semplice approcciarsi a questo sport, tanto semplice quanto intenso per il proprio corpo, e per questa ragione è indispensabili iniziare ascoltando e rispettando il proprio corpo, non dimenticandosi mai di fare il giusto riscaldamento ed evitando in questo modo danni alla muscolatura, che possono fermarci anche per alcuni giorni, interrompendo l’allenamento.

Iniziare lentamente, permetterà al corpo ad abituarsi a questa nuova attività, che in questo modo diventerà progressivamente sempre più semplice e naturale per chi la pratica, divertendosi mentre si corre, e non solo provando fatica, ragione per cui questo sport è così tanto praticato e amato da molte persone, che grazie al running hanno perso peso.

Come cominciare a correre per dimagrire

Prima di iniziare a correre, è molto importante costruire alla base un allenamento adeguato, che riesca a supportare il corpo quando si inizia questa particolare attività. Prima di tutto, è importante che l’allenamento non sia eccessivamente prolungato, evitando in questo modo di stancare troppo la muscolatura, e che anche l’intensità si moderata.

come correre per dimagrire

Un altro fattore fondamentale è quello che l’attività sia progressiva e quotidiana, costruendo in questo modo delle solide basi per permettere al corpo di migliorare la sua capacità energetica, bruciando in questo modo il grasso.

All’inizio di questo allenamento, sarà totalmente normale che il corpo dovrà attingere le energie di cui necessita direttamente dai carboidrati che vengono ingeriti durante i pasti principali, oltre che all’interno del fegato e dei muscoli, solo in un secondo momento riuscirà ad intaccare direttamente il grasso.

Una leggenda sullo sport dice che i primi trenta minuti di allenamento il corpo non riesca a bruciare i grassi, ma questa ovviamente è solo una diceria, perché mentre avverrà la perdita dei carboidrati, nello stesso momento verranno intaccate anche le riserve di grasso. Ovviamente, il tempo di allenamento e di corsa va a influire direttamente anche sul numero di calorie bruciate.

Non appena il corpo si sarà abituato al movimento della corsa e le performance saranno visibilmente migliorate, sarà possibile allungare i tempi di allenamento, mentre inizialmente sono consigliate sessioni di pochi minuti, evitando così di stressare eccessivamente l’organismo.

Come correre per dimagrire

Correre per perdere peso è certamente uno degli allenamenti più diffusi, ma per riuscire a ottimizzare i suoi effetti, è certamente necessario riuscire a migliorare le performance e facendolo in modo progressivo, evitando in questo modo danni o problematiche al fisico.

Inoltre, gli esperti del running consigliano di abbinare alla corsa un allenamento per andare direttamente a incrementare la massa muscolare, potenziando in questo modo la corsa e la forza nelle gambe.

Grazie a questi due allenamenti in sinergia, sarà possibile anche bruciare un maggior numero di calorie, perdendo così peso più velocemente e costruendo una routine di allenamento ottimale, non solo per perdere peso, ma anche per evitare tutti i possibili danni che possono sopraggiungere quando si corre unicamente.

Sicuramente, iniziare a correre e trovare la forza per farlo, contrastando la pigrizia e una vita sedentaria è sicuramente la parte più difficile. Iniziare con dei brevi allenamenti, una corsa leggera e abbinando una camminata, rappresenta sicuramente il modo migliore per iniziare a praticare questa attività quotidianamente, trovando la corretta abitudine.

La prima fase dell’allenamento nel running, infatti, rappresenta una parte fondamentale per riuscire a ottenere il massimo dalla propria forma fisica, in quanto sarà proprio in questo momento che il corpo attingerà la maggior quantità di carboidrati ed energie, direttamente a livello muscolare e all’interno del fegato, per poi prendere il grasso in eccesso.

Inoltre, per riuscire davvero a perdere peso grazie al running, anche il  come si corre per dimagrire è fondamentale, dato che, soprattutto inizialmente, quest’attività dev’essere quotidiana e regolare.

Regole d’oro del runner

Per riuscire a ottenere il massimo dal proprio allenamento durante la corsa, è essenziale seguire delle regole fondamentali e, in questo modo, in poco tempo si otterranno degli straordinari risultati e riuscire in questo modo a correre bene, regalandosi dei risultati visibili per la propria forma fisica.

Il primo mese di corsa, rappresenta una fase essenziale dell’allenamento, in quanto il corpo in questo momento si abitua a questa attività grazie a una pratica regolare. Alla fine del primo mese, è essenziale aumentare lo sforzo e l’allenamento, iniziando in questo modo a bruciare il maggior numero di grassi.

L’attività regolare, praticata almeno all’inizio per 3 volte alla settimana, è molto importante, con il passare del tempo poi si potrà arrivare anche fino a 5 volte. In questo modo, i risultati saranno senza dubbio migliori.

Un’altra cosa estremamente importante, è non stressare eccessivamente il proprio corpo, fermandosi quando se ne sente la necessità, evitando in questo modo di sovraccaricarlo, causandosi degli infortuni anche molto gravi.

È molto importante per ottenere un allenamento il più completo possibile non concentrarsi unicamente sulla forza, ma rafforzare anche la muscolatura, supportando in questo modo anche il metabolismo, aggiungendo alla corsa almeno un allenamento a corpo libero o utilizzando dei pesi, e non sempre è necessario andare in palestra.

Come alternare corsa e allenamento

La varietà della tipologia di allenamento, infatti, è importante in quanto il corpo si abitua molto velocemente non bruciando più i grassi come all’inizio. Modificando periodicamente il proprio allenamento, il corpo non si abituerà e, così facendo, riuscirà a mantenere sempre il metabolismo accelerato e bruciando più grassi.

Inoltre, gli esperti consigliano sempre di non ripetere la stessa tipologia di allenamento per due giorni consecutivi, ma alternando la corsa allo sprinti, ai pesi, alle ripetizioni e ad altro che può supportare il corpo.

Proprio in base allo stesso concetto del funzionamento di un buon motore, anche il corpo possiamo dire che funzioni esattamente allo stesso modo, più ve veloce, più brucia carburante e, nel caso del corpo, stiamo parlando del grasso corporeo in eccesso di cui ci si vuole liberare durante l’allenamento.

come cominciare a correre per dimagrire

Per questa ragione, anche l’intensità dell’allenamento gioca un ruolo fondamentale quando si desidera dimagrire velocemente e in modo efficace, è necessario infatti anche tenere conto degli intervalli che intercorrono tra un allenamento e l’altro.

Inoltre, è importante considerare che quando si corre lentamente per molto tempo, si bruceranno sicuramente meno calorie di una corsa breve ma intensa, perché anche l’intensità è importante quando si parla di bruciare grassi e calorie.

Però, soprattutto per le persone poco allenate, questi allenamenti molto intensi sono consigliati solo una volta alla settimana, in quanto rappresentano un allenamento estenuante per il corpo, rispettando anche le pause e imparando ad ascoltare quando il corpo necessita di fermarsi per recuperare.

 L’importanza dei tempi di allenamento e delle pause

Rispettando i corretti tempi di allenamento, le alternanze e le pause, il corpo riuscirà ad abituarsi al meglio ai differenti stimoli, rispondendo in questo modo al meglio. Inoltre, è sempre importante ricordarsi che durante la settimana, almeno un giorno è da dedicare al riposo.

Anche il sonno, inoltre, gioca un ruolo fondamentale, in quanto è strettamente collegato al metabolismo e la mancanza di sonno potrebbe rallentarlo, compromettendo in questo modo una perdita di peso sana ed equilibrata.

L’effetto combustione dei grassi e delle calorie, inoltre, può avvenire anche in seguito alla corsa, se si supporta l’attività fisica con il corretto stile di vita e una dieta sana ed equilibrata, evitando in questo modo pericolosi eccessi alimentari, che possono compromettere l’allenamento.

Infatti, è essenziale assumere sempre durante il giorno meno calorie di quelle che abbiamo la possibilità di bruciare, evitando in questo modo di prendere peso eccessivamente. Grazie alla miglior dieta possibile, facendosi seguire preferibilmente da un nutrizionista, sarà possibile ottenere il peso desiderato più velocemente.

Una dieta ricca di carboidrati, ad esempio, permette di ottenere la miglior riserva possibile all’interno della muscolatura, molto importante per riuscire a sostenere nel migliore dei modi l’energia necessaria durante lo sforzo fisico, ma è necessario sapere le quantità esatte di calorie bruciate, per sapere quanta consumarne.

Altra cosa molto importante, è quella di evitare cibi troppo zuccherati o anche bevande, evitando in questo modo che il corpo non riesca a recuperare in seguito all’allenamento, permettendogli di continuare a bruciare calorie, anche dopo l’allenamento.

I diversi tipi di corsa e come correre bene per dimagrire

Per supportare la perdita di peso, quindi, non solo l’allenamento è fondamentale, ma anche avere uno stile di vita e un’alimentazione sana ed equilibrata rappresentano dei fattori fondamentali. Inoltre, per supportare le diverse esigenze, esistono anche diversi tipi di corsa, con molte varianti e obiettivi.

Di base, la corsa classica non va oltre i 10 chilometri ed ha ritmo lento, oppure possiamo avere quella più lunga, che arriva fino a 20 km ma sempre lentamente e senza eccessi di velocità. Oppure, è possibile correre intervallando, solitamente ad un ritmo sostenuto, con delle piccole pause.

In salita, invece, è consigliato praticare delle ripetizioni, come quello precedente, solo che si svolge in salita, oppure di recupero, ideali dopo degli scatti o aver corso in salita.

Se invece si desidera ottimizzare la velocità e la resistenza, una corsa progressiva è l’allenamento migliore, iniziando lentamente e poi aumentando la velocità.

La base di tutte queste tipologia di corsa, è che per ognuna di esse è necessario prima di tutto conoscere le esigenze del proprio corpo, evitando così di forzarlo eccessivamente.

Un altro consiglio prezioso per abituarsi più velocemente è quello di non correre da soli, trovando un gruppo con cui farlo l’attività diverrà sicuramente più divertente e si sarà più motivati a iniziare questa pratica, soprattutto inizialmente.

Come perdere più calorie possibile

Oltre la corsa, delle attività ottime da praticare quando il caldo è troppo, sono il nuoto, oppure anche un allenamento cardio per supportare direttamente il metabolismo, abbinando sempre la miglior alimentazione possibile.

Solitamente, per chi desidera perdere più calorie velocemente, è consigliato di praticare la tipologia di corsa ad elevata intensità, conosciuta anche come hiit, ideale per riuscire a bruciare calorie per lunghi periodi, anche una volta terminato l’allenamento.

Infatti, grazie all’alta intensità dell’allenamento, la muscolatura impiegata durante lo sforzo ci metterà molto più tempo per riuscire a recuperare, creando un effetto conosciuto come after burn, oltre che migliorare anche il senso di sazietà grazie al rilascio di alcuni ormoni.

La corsa, è ottima specialmente per riuscire a contrastare l’accumulo di grasso a livello dell’addome, che rimane il più pericoloso per la salute, evitando in questo modo il diabete e altre malattie cardiache.

La cosa fondamentale quando si corre, però, è sempre quella di avere delle ottime scarpe, permettendo in questo modo anche di evitare un gran numero di lesioni, inoltre, è consigliato evitare delle zone troppo inquinate, peggiorando in questo modo la propria salute.